Senza categoria

Istant Hotel (salvate il soldato Bisy)

Lavorare d’estate é una gran camurria.

Per chi non fosse siciliano, il termine ha molteplici significati.

Attualmente, quello che gli do io é attinente allo stress e allo spirito di tolleranza.

Quest’anno sono in un albergo.

Faccio calcoli, conti, preventivi.

E invidio chi é in vacanza.

Badate bene, non tutti i clienti-viaggiatori.

Ma solo quelli che in vacanza ci vanno con lo state of mind giusto.

E sono pochi.

Per lo piú la massa é una gran camurria. Ingestibile e cafona.

Mi sembra un pó di essere tornata a fare l’avvocato.

Anche dal punto di vista psicologico.

La gente, ha bisogno di continue rassicurazioni.

Ha bisogno di sentirsi dire, che la sua vacanza é super ok, che lui-lei ha una faccia nuova e rilassata…e che questo soggiorno proprio gli ci voleva!

I soldi spesi per una vacanza sono sempre I migliori!

Poi a parte I conti che la gente non vuole fare tornare, lotto con tripadvisor, con booking, con hotel app e mille portali di merda che ti fottono le tariffe e la scontistica applicabile…

….Poi peró pensi che alcuni se lo meritano proprio di venire in vacanza.

Per cui con loro, che hanno pochi soldi e poche pretese, tendo ad essere piú gentile.

E mi viene naturale.

Le mine vaganti di questo lavoro sono I colleghi degli altri reparti…e poi il cibo, che per il personale é sempre scadente.

E io che amo il cibo, perché ci lavoro pure, devo dire di provare sempre una grande delusione.

Gli chef uomini sono arroganti e maschilisti, e se non si sentono venerati, ti danno la merda da mangiare. Perché in fondo loro hanno il potere di decidere di cosa ti ciberai, senza appagamento alcuno.

Umanamente, resta sempre un ingiustizia.

Perché chi lavora ha diritto a mangiare anche poco, ma bene.

La cosa piú positiva?

Resta sempre il mare.

Lo vedo da lontano, ma mi fa compagnia dalla finestra.

E ogni tanto una scappata per un tuffo fugace riesco anche a farlo.

Mi rigenero e faccio l’amore con le onde.

Mi rigenero e penso che domani é quasi ferragosto, e io, ce la potró fare anche contro le orde barbariche e beduine.

Annunci

10 risposte a "Istant Hotel (salvate il soldato Bisy)"

      1. Dici? Magari dopo che lo vedró capiró cosa vuoi consigliarmi davvero. Dalla tua rensione sembra roba sentimentale e tormentata…
        Dici che mi serve?

        Mi piace

      2. Non so se è ciò che fa per te in questo momento, ma so che questo film, pur raccontando una storia senza dubbio tormentata, riesce a restare impresso in chi lo vede in modo molto vivido. Se deciderai di guardarlo, spero che ti piaccia! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...