Senza categoria

Lettera a mia madre.

Pasolini scrisse una lettera struggente e bellissima alla propria madre.
Parlava di amore-odio-rancore e ancora amore, troppo tanto amore.
Se dovessi descrivere il rapporto con mia madre non saprei farlo.
Profondamente imperfetto, tendenzialmente bellicoso, asfissiante per alcuni tratti e molto profondo per altri.
Tendenzialmente la mia presenza in casa è sgradita, come il 95% delle cose che faccio, che faccio male.
Non è il luogo ne il momento di fare la vittima, perchè io detesto farlo.
Preferisco passare per stronza.
In ogni caso potrei tentare di psicanalizzare il mio rapporto con  lei, ma ci riuscirei poco.
Il rapporto con il genitore principale è sempre atavicamente complesso.
È vero, non so cosa significa essere madre.
Che sia dono o sventura, oppure diritto o dovere, ancora devo scoprirlo.
Ma al proposito ho dei pensieri.
La veritá è che la madre genera.
E credo fermamente che l’atto della genesi non presume diritti di possesso e proprietá a vita.
Credo sia un gesto d’amore.
E cone tale deve rimanere.
Si dona per amare, per nessun altro motivo o ragione.
Altrimenti amore non è.
I figli, che per sventura natura e vita, sono solo esseri umani, sono destinati a crescere.
A cambiare, a differenziarsi e ad andarsene.
A fare scelte e dire cose che gli altri non condivideranno. Anche un genitore.
Per cui, più che I ruoli su cui tanto ci si incaponisce, contano I legami.
I legami veri, I legami d’amore.
Credo di amare molto I miei genitori.
E specialmente mia madre.
E non mi sento una figlia degenere se assumono delle posizioni o conduco delle idee.
Ogni giorno lotto con me stessa.
Ogni giorno tento la strada dell’affermazione.
La cosa che mi preme di più e prima di tutto,oggi e in questo istante, è quella di riuscire ad amare me stessa seriamente.
Con dignitá e serenitá.
I giudizi non sono dell’amore.
I giudizi pesano e soccombono.
I giudizi non fanno crescere.
Fanno male.
Potrò migliorare, ma non potrò cambiare.
E se essere figlia significa mettere da parte tutto ciò, vorrei essere prima di tutto una persona.

Scritto con WordPress per Android

Annunci

4 risposte a "Lettera a mia madre."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...