Senza categoria

Random

 

Le chiamo giornate random. Faccio tutto. Faccio troppo.

Parlo con tutti anche se non mi va. Mi stampo un bel sorriso suadente e mi convinto che sono felice e che tutto va benissimo.

Tutto sotto controllo.

Me lo dico sempre. In continuazione. E’ una specie di mantra per me.

Se sento che le cose mi sfuggono di mano, ritrovo il centro.

Qualcuno la chiama con qualche nome strano, qualche sindrome del disturbo compulsivo. Da piccola ne avevo mille.

Quando vivevo a Roma, pulivo, in continuazione. E mi piaceva molto.

Alla fine mi sentivo soddisfatta.

Poi le sigarette. E’da quando ho 14 anni che fumo. E nessuno nella mia famiglia se ne è mai accorto. A mio fratello l’ho detto.

Sa che fumo poco, da quando ho avuto disturbi alimentari.

Sono stata anoressica e poi bulimica. Poi di nuovo anoressica. Poi esaurita.

Poi depressa.

Poi ho deciso di riprendermi.

Ho ricominciato a mangiare.

Sono tornata a casa. E ora a 32 anni vivo di nuovo con i miei.

Faccio quello che voglio ma non mi sento libera.

Odio questa piccola città di merda che mi ha dato i natali.

Ho ancora qualche piccolo problemino con il cibo.

Ma è tutto sotto controllo.

Mi piace correre. E Faccio molta palestra. Perchè sono nevrotica e il movimento mi scarica.

E mi capitano sempre gli uomini sbagliati. Sempre.

Non sono io che li scelgo. Mi capitano, come i sassi nelle scarpe.

Tutti immaturi, crudeli, tirchi di se stessi.

E che mi piace conquistare questa tipologia di uomini.

Per me sono una sfida. Ci riesco quasi sempre.

Solo che poi mi innamoro. Per cui sono io a perdere.

E poi mi diventano amici. Più o meno. Amici per come possono essere degli ex. Con il mio primo ragazzo siamo amici da 12 anni.

Non siamo mai definitivamente usciti dalla friendzone.

Sono alla ricerca di me stessa. Ma vorrei un pò di stabilità.

Tipo una persona ordinaria che mi dica semplicemente ti voglio bene, anche se sono una piccola stronza del cazzo.

Per questo vado random…

forse qualcosa di buona prima o poi la combino.

 

Annunci

6 risposte a "Random"

  1. Mi piace come scrivi, mi rivedo molto nella tua scrittura e mi sento “vicina” al tuo mondo.
    Non passo per dirti “passerà” o “arriverà qualcosa che ti stravolgerà la vita”, so che per quelle come noi scrivere serve prima di tutto a noi stesse, scrivere scarica (come il movimento, la corsa, la palestra … il cibo). Scrivere è come una terapia, un favore che facciamo a noi stesse, e quando troviamo qualcuno che si trova sulla stessa lunghezza e che scrive come noi vorremmo, leggere ti fa sentire “a casa”, una casa tutta tua.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...